L’ennesima storia finita male quella di Christian, ragazzo di 22 anni e la sua fidanzata, si è consumata in una località del trevigiano. Da tempo le cose non andavano bene fra i due, le liti erano all’ordine del giorno, fino a quando lei, mentre erano in macchina, ha deciso di lasciarlo una volta per tutte. Il giovane che si trovava alla guida non ha saputo accettare la notizia così, con una manovra, si è schiantato volontariamente contro una macchina che viaggiava nel senso di marcia opposto. L’intenzione era quella di uccidersi e portare con sé la fidanzata, così niente avrebbe potuto più separarli.

Nell’altra macchina che ha preso parte allo scontro frontale si trovava una donna di 62 anni, Giuseppina Lo Brutto, che nell’incidente è rimasta uccisa. Sono intervenute le forze dell’ordine recandosi immediatamente sul posto e i superstiti sono stati portati in ospedale. Christian, la fidanzata e il marito della vittima hanno riportato lesioni e sono stati interrogati dalla polizia. Agli agenti la ragazza ha spiegato la dinamica della lite, fino a quando il suo oramai ex ha deciso di porre fine alla vita di entrambi. Il racconto è stato giudicato affidabile, anche dopo i rilievi effettuati sulla scena dell’impatto.

Aveva già dei precedenti per motivi analoghi Christian, infatti in passato aveva avuto dei comportamenti strani e ossessivi nei confronti della sua dolce metà. Su di lui pendevano alcune accuse come stalking e violenza sessuale, infatti erano mesi che continuava a perseguitare la ragazza non accettando la sua volontà di separarsi. Perciò ha sfruttato l’occasione del viaggio in macchina, in cui portava la ragazza sul sedile del passeggero. Al momento si trova in ospedale, finché non saranno guarite le ferite dell’incidente resterà ricoverato sotto la stretta sorveglianza della polizia. Intanto la Procura di Treviso ha deciso di emettere una misura cautelare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here