Una ventata d’aria fresca nel mondo della musica estiva, ecco cosa si propone di fare Jovanotti quest’anno con il suo Jova Beach Party. Un mini album con sette tracce che ripercorre le tappe del cantautore sulle spiagge italiane in un tour che ha tutte le premesse per essere una festa al mare più che un vero e proprio concerto. Ed è proprio questo l’obiettivo da raggiungere per Lorenzo Cherubini, visibilmente stanco dei soliti tormentoni che passano ininterrottamente su tutte le stazioni radiofoniche, su tutti i canali e per tutta l’estate. Quindi il cantante ha dato il titolo del suo tour alla sua nuova opera, che sarà presentata gradualmente, ad ogni singola tappa, nei prossimi mesi, a partire da inizio luglio.

L’idea è quella di liberarsi della solita cultura del tormentone e portare sulla piazza qualcosa di nuovo, ma molto movimentato. Ci saranno tutti gli elementi che da sempre hanno caratterizzato la musica di Jovanotti, ovvero gioia di vivere, di ballare, amore, sesso e viaggio: voglia di divertirsi insomma, cosa che soprattutto in estate accomuna tutti. Il progetto è nato improvvisamente, mandato giù in maniera abbastanza impulsiva e secondo quanto detto dal suo creatore, si tratta di un lavoro ben riuscito.

La prima tappa del Jova Beach Tour avrà luogo a Lignano Sabbiadoro, per poi proseguire sulle maggiori spiagge ripercorrendo le bellissime coste italiane. Jovanotti ha voluto creare questo album spinto dal desiderio, come dice lui, a motivo dl suo amore per la musica, per il pubblico, per le feste e il divertimento. Sembra molto carico e va pazzo delle sue sette tracce, nuove, fresche, composte mentre immaginava un vortice di persone intente a ballare. Durante il suo viaggio l’artista non sarà solo, ma potrà vantare la collaborazione con Dario Dardust Faini, dalla carriera promettente e volta a espandersi a livello internazionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here