Erano andati a soccorrere un peschereccio in difficoltà e ci hanno rimesso la vita: si tratta di alcuni uomini della società nazionale francese per i salvataggi a mare, abbreviata anche con snsm. Si trovavano a largo della costa atlantica, nel tentativo di dare aiuto ad un’imbarcazione di pescatori che, in seguito alla tempesta, era in balia delle onde. Sobbalzata da un punto all’altro dell’oceano, precisamente a Sables D’Olonne, una zona della Vandea, regione situata a nord ovest della Francia. La tempesta, soprannominata Miguel, si è abbattuta con tutta la sua violenta furia su tutta la costa, arrivando a toccare, con i suoi forti venti, la velocità di circa 130 km/h.

Una violenza inaudita, devastante, a tal punto che l’uomo che si trovava a bordo del peschereccio risulta disperso; non si sa ancora se ci fossero altri a bordo. Per quanto riguarda le forze di soccorso invece, tre uomini due di cinquant’anni e uno di 37 anni, non ce l’hanno fatta a mettersi in salvo e hanno perso la vita nella tempesta. La squadra tuttavia era formata da altri 4 uomini: questi ultimi sono riusciti a scappare dalla tempesta e, una volta in mare, hanno raggiunto a nuoto la costa più vicina, avendo così salva la vita.

Alla fine sono giunte sul luogo tutte le forze dell’ordine, a cominciare dalla polizia. Sono stati inviati ben tre elicotteri per effettuare la ricerca delle vittime, sono giunti sul luogo i Vigili del Fuoco, che hanno prestato soccorso ai superstiti. Una tragica scomparsa per il pescatore che si trovava a bordo della propria imbarcazione e per chi, forse, si trovava insieme a lui: resta ancora da chiarire se ci fosse qualcuno ma, nel frattempo, continuano le ricerche. Sono state messe a disposizione tutti i mezzi possibili per trovare quanto prima il pescatore disperso ed altre eventuali vittime.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here