Cominciano ad arrivare le prime notizie sulla scossa di terremoto che ha colpito il Perù nella notte fra sabato e domenica della settimana appena conclusa. La violenta scossa ha colpito la zona centrale del paese, precisamente la Riserva Naturale di Pacaya-Samiria, un fantastico paradiso immerso nel verde, laddove la natura è rimasta incontaminata e priva di tracce di degrado industriale. L’epicentro è stato registrato a Lagunas, una città dell’amazzonia peruviana, devastando tutto e riversando milioni di cittadini per le strade del paese. Inizialmente l’Istituto Geofisico del Perù, ovvero l’IGP, aveva calcolato un’intensità di 7.5, ma successivamente l’entità del terremoto è andata aumentando, fino a raggiungere livelli critici.

Per rendere l’idea della potenza devastante di un terremoto di magnitudo 8.0, basti pensare che corrisponde a 15 milioni di tonnellate. una potenza simile si era vista nel famoso evento di Tunguska, che si verificò a inizio novecento e che determinò l’abbattimento di decine di migliaia di alberi. L’esplosione fu così forte che l’energia liberata era visibile addirittura da 700 chilometri di distanza.

Come si può facilmente immaginare, la calamità ha portato al crollo di edifici e abitazioni, anche se ancora non è certo il numero delle vittime ne quello dei dispersi, che comunque si pensa siano migliaia. L’ipocentro invece, ovvero la profondità della scossa, è stata registrata da due diverse fonti a una distanza compresa fra i 100 e i 141 km sotto il livello del mare, quindi è stato un evento molto profondo. La tragedia è avvenuta precisamente alle 2.41 di notte ora locale, corrispondente alle nostre 9.41 italiane. L’entità della scossa è stata davvero importante, tanto che anche gli abitanti dei paesi confinanti hanno avvertito il terremoto: infatti questo è stato percepito in Colombia, Ecuador e Brasile, secondo alcune stime ha interessato tutta la regione del sud America. Al momento le autorità consigliano di mantenere la calma, mentre si cercano i dispersi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here