Un evento di una portata sconvolgente quello che si è verificato ieri a Parigi, cogliendo di sorpresa migliaia di turisti e visitatori. Il monumento simbolo della città è stato per l’ennesima volta lo scenario di un tentativo di suicidio. Si tratta della Tour Eiffel, una costruzione di oltre 300 metri di altezza che ogni anno attrae i viaggiatori di tutto il mondo e le coppie di innamorati che si immortalano davanti la torre. Ma ieri è successo qualcosa di diverso: all’improvviso è stato lanciato un allarme, perché un uomo ha scalato a mani nude, senza l’ausilio di corde e senza alcuna protezione, i tre piani della Tour Eiffel.

Un atto avventato che ha spaventato i gitanti che si trovavano in visita nella struttura; i primi due piani della torre si possono raggiungere sia tramite scale che tramite ascensore, mentre l’ultimo piano è accessibile solo se vi si giunge in ascensore. L’uomo che ha tentato la folle impresa invece, ha proseguito fino a circa 270 metri senza alcun problema e, una volta arrivato a destinazione, si è seduto tranquillamente, adagiandosi sulla struttura metallica con le gambe penzolanti.  Subito si è scatenato il panico, alimentato dal fatto che l’uomo ha minacciato di gettarsi giù, annunciando pubblicamente le sue intenzioni suicide.

In pochissimo tempo tutti i turisti sono stati evacuati e sono arrivati i soccorsi, che hanno tentato di dissuadere l’uomo dal tentato suicidio. Uno dei pompieri è salito fino a raggiungerlo e ha cominciato a parlarci in maniera pacata, nella speranza di cambiare le sue intenzioni. Non è certamente la prima volta che si verifica una situazione del genere: già nel 2017 ad esempio, è stato sventato un altro tentativo di suicidio, caratterizzato sempre dalle stesse modalità, cioè un uomo ha scalato l’impalcatura raggiungendo un’altezza pericolosa, per poi comunicare agli astanti le sue intenzioni, generando terrore fra i turisti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here