Era stata lanciata verso le fine del 2017 e doveva essere un successo al pari di Messenger o Snapchat, ma a quanto pare non è andata affatto così. Instagram Direct, l’app di messaggistica collegata a Instagram ha deluso le aspettative dei suoi creatori e della società; è relativamente comoda da utilizzare, serve semplicemente a inviare messaggi senza “passare” per l’app principale, Instagram. Infatti quando è stata lanciata questi erano i propositi, ovvero evitare che i milioni e milioni di utenti aprissero Instagram solamente per inviare messaggi. Inizialmente l’azienda aveva annunciato di volerla diffondere in tutti i paesi, ma poi l’esperimento è rimasto localizzato solo in alcune aree geografiche tra cui l’Italia.

Ma evidentemente nemmeno in questi pochi paesi in cui è stata pubblicizzata la Direct non ha avuto un largo utilizzo, almeno è quello che tutti sono indotti a pensare. Si tratta di ipotesi, perché l’azienda produttrice ha annunciato la chiusura del servizio ma al momento non ha fornito alcuna motivazione in maniera ufficiale. E così l’applicazione che si proponeva di imitare alcune funzioni della famosa concorrente Snapchat, non ce l’ha fatta. Ancora si ritrova nello store assieme a tutte le altre app, tuttavia al momento dell’apertura si apre un messaggio, un avviso per l’utente, in cui si notificha che prossimamente ci sarà la chiusura, quindi l’inattivazione della chat. Ma allora che fine faranno tutte quelle conversazioni già cominciate? Semplice, saranno tutte trasferite nella classica chat di Instagram, come si faceva prima e come molti, anche dopo l’uscita di Direct, hanno continuato a fare.

Un’altra notizia è trapelata da Facebook negli ultimi mesi: c’è un nuovo e ambizioso progetto in cantiere, forse è in conseguenza di questo che è stata chiusa Direct. Il progetto consiste nell’unificazione di tutti i sistemi di messaggistica delle varie applicazioni, Facebook, Whatsapp e Instagram.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here