È stato ritrovato nel pomeriggio dello scorso sabato il corpo del ragazzo di 23 anni, nativo della Toscana che si trovava a Londra per motivi di lavoro. Si chiamava Erik Sanfilippo ed era emigrato l’anno scorso in cerca di fortuna nell’isola britannica. Si pagava le spese facendo il cameriere, ma in passato aveva lavorato anche per un’agenzia come fotomodello. Il cadavere di Erik è stato trovato a Islington precisamente, un quartiere che si trova nella zona settentrionale della città; si trovava in uno di quei cassonetti piccoli con le rotelle, di quelli che si mettono davanti casa.

A trovare il corpo di Erik è stato un uomo che cercava il cassonetto, che invece di trovarsi davanti la sua abitazione si trovava nei pressi di una vecchia casa, situazione alquanto insolita. Non sono stati descritti o riportati segni di percosse, quindi sono ancora da accertare le cause del decesso, ad ora non è escluso che il giovane possa aver avuto un malore. Nel frattempo è stato fermato e arrestato, stesso nella giornata di domenica, un uomo di 52 anni italiano con il sospetto di omicidio e occultamento di cadavere. È stato rilasciato dietro cauzione ma ha l’obbligo di presentarsi a metà del mese di giugno, per avere una maggiore chiarezza sul caso.

La famiglia del giovane Erik si trova a Londra al momento, così come la sua migliore amica. Sono stati travolti tutti da uno shock incredibile. Il ragazzo appena due mesi fa era tornato in patria per fare visita alla madre e alla sorella, a breve sarebbe tornato di nuovo per qualche giorno. Gli amici lo piangono con dolore, ricordandolo come un ragazzo felice e spensierato, molto attento alla linea e all’aspetto fisico. La polizia continua le indagini, cercando eventuali testimoni che possano aver visto qualcosa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here