Finalmente il sogno nel cassetto di tanti amanti della birra si è avverato: a Milano è stata inaugurata qualche giorno fa, la prima vera Università della Birra. Si tratta di un progetto tutto italiano, promosso da Heineken Italia e che, con un po’ di ottimismo potrebbe riscuotere un grande successo anche al di fuori della Penisola. La struttura che ospita l’università sorge su un terreno di circa mille metri quadri, nel quartiere di Lambrate, al posto di una vecchia tipografia in disuso. Per i lavoratori del settore, si offrono lezioni di un giorno in cui saranno trattate tematiche al passo con i tempi: oltre alla cultura della birra in quanto tale, ci saranno classi di gestione aziendale, marketing e competenze commerciali.

Insegnanti specializzati terranno dei corsi sulla nascita e la produzione della birra, su come si arriva dalla materia prima al prodotto finale in bicchiere, sfruttando anche il digitale e le competenze tecnologiche dei giovani studenti. L’obiettivo è creare dei veri professionisti del settore birrario, che conoscano la storia della bevanda dalla sua nascita e che sappiano mettere in funzione qualsiasi macchinario relativo ad essa. Ad esempio, c’è l’area manuale, più tecnica, dedicata alla spillatura della birra, dove si fa un po’ di pratica con le spine, in cui i giovani apprendisti potranno imparare il corretto uso e la corretta manutenzione degli attrezzi. Ad affiancare la pratica c’è anche la teoria, con una grande biblioteca a tema birra.

Quindi chi è già in possesso di un’attività o chi lavora già nel settore da tempo, ma anche chi ha appena cominciato, può migliorare e ufficializzare le proprie competenze grazie all’università della birra. Quindi una semplice degustazione, un semplice sorso di birra diventerà una storia ricca di sapori, gusto e tradizione, con una solida formazione alla base di tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here