Hanno attaccato lo Zaver Pearl Continental, unico albergo di lusso nella zona. La città che ospita la struttura a cinque stelle si chiama Gwadar ed è situata nella provincia del Belucistan. La regione, che prende il nome dalla popolazione dei Baluci che la popola, vive da anni in una situazione di tensione a motivo delle risorse che vengono continuamente sfruttate. Infatti il Belucistan è una delle regioni più povere del Pakistan, con un livello di istruzione molto basso mantenuto volutamente al di sotto della media. Sono anni che gli investimenti stranieri, soprattutto a opera di uomini d’affari cinesi, hanno invaso la provincia senza però apportare il minimo beneficio alla popolazione autoctona: ecco perché spesso gli abitanti si ribellano, ecco il perché dell’amarezza che regna da tempo fra loro e il governo centrale che permette gli sfruttamenti.

Non a caso, l’albergo che è stato attaccato ospitava perlopiù cittadini cinesi, che sono visti come il grande nemico; ad ora è stata registrata una sola morte, quella di una guardia di sicurezza. I terroristi erano in tre, tre uomini che hanno aperto il fuoco sulle forze dell’ordine locale, poi una volta oltrepassata la sicurezza, si sono barricati al primo piano dell’edificio. Il conflitto è andato avanti e diversi ospiti hanno riportato ferite più o meno gravi. L’albergo è stato evacuato, il 97% delle persone che si trovavano all’interno ora è fuori, al sicuro. Fuori, vicino ai principali punti di ingresso e di uscita, ci sono delle ambulanze pronte ad agire nel peggiore dei casi.

Un villaggio che una volta era abitato solo da pescatori, ora ospita importanti uomini d’affari; il livello infimo della qualità di vita dei beluci comincia a scatenare il malcontento di chi vede sottrarsi il proprio territorio. L’unico hotel di lusso del Gwadar accoglieva proprio imprenditori e diplomatici, che si trovavano lì per affari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here