È accaduta la scorsa notte la tragedia che ha sconvolto l’intera isola di Ischia. Sull’ex statale 270 fra Ischia e Casamicciola, una strada caratterizzata da un susseguirsi di curve e brevi tratti rettilinei. Francesco, 17 anni, si trovava alla guida del suo scooter, un Liberty Piaggio quando, improvvisamente è avvenuto un violento scontro con una Fiat Panda. Il giovane è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Anna Rizzoli di Lacco Ameno ma purtroppo non c’è stato nulla da fare, subito dopo il trasferimento la vita di Francesco si è spenta. Un ragazzo curioso e intelligente, amante della vita, così è stato definito dal dirigente scolastico che lo piange assieme a tutti i suoi amici e compagni di scuola. Francesco frequentava il quarto anno di scuole superiori, all’istituto Enrico Mattei; il sindaco di Ischia è altrettanto scosso ed esprime tutto il suo dolore, tutta la sua solidarietà nei confronti dei familiari del 17enne.

L’uomo alla guida della Fiat Panda è stato trattenuto, dopo l’arrivo dei carabinieri sono partite da subito le indagini per ricostruire la dinamica dello scontro. L’automobilista è risultato positivo all’alcol test e stesso in nottata è stato sottoposto ad arresto; si attende la convalida del gip, ma nel frattempo l’uomo è stato accusato dai carabinieri di omicidio stradale.

La violenza dell’impatto è stata tale da distruggere completamente lo scooter di Francesco, di cui non è rimasto quasi nulla. È la seconda volta nel giro di due anni che una giovane vita viene spezzata a causa della guida in stato d’ebbrezza: lo scorso anno è toccato a Micaela Savca Burlaka, 22enne di origine ucraina che aveva frequentato lo stesso istituto di Francesco. Anche alla sua memoria sono state rivolte le parole del preside. Micaela si trovava in auto assieme ad un suo amico ubriaco, che ha portato la vettura a schiantarsi contro un albero; il giovane ne è uscito illeso ma è stato arrestato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here