Gorilla in posa per un selfie, foto virale

0
645

Lui è Mathieu Shamavu, l’eroe del web del giorno, ed è solo uno dei ranger anti-bracconaggio che lavorano nel Virunga National Park in Congo. Il parco è stato fondato nel 1925, copre un’area di circa 8000 metri quadrati ed è stato il primo parco nazionale africano. Il lavoro di Mathieu è gratificante, ma non del tutto privo di pericoli: nel parco ha altri 600 colleghi ranger, trattandosi di un’area molto estesa ce n’è bisogno. Di queste guardie negli ultimi anni 179 sono state attaccate, e non alla leggera, si trattava di attacchi armati. Oggi Mathieu ha fatto lo scatto e, contento di come era venuto, lo ha impostato come immagine del profilo di Facebook. Ma perché è diventato subito virale? Il motivo di tanto entusiasmo da parte del popolo dei social è che quando il giovane ranger si è posizionato con il proprio smartphone puntato in volto per scattare un selfie, i due gorilla si sono messi in posa, con tanto di fare vanitoso, per venire bene in foto.

Posizione eretta, sguardo fiero verso la fotocamera e gambe leggermente allargate: questa la posa dei due oramai famosi gorilla, che hanno un nome: si chiamano Ndakasi e Matabishi. Ad accompagnare lo scatto già simpatico, c’è la didascalia che l’accompagna: «Un altro giorno in ufficio», frase che le persone comuni dicono tutti i giorni, ma vista la situazione risulta alquanto esilarante. Per occupare la posizione che ricopre oggi, Mathieu, come tutti i suoi colleghi, ha dovuto addestrarsi per sei mesi, sei mesi di duro lavoro e ora tutela il patrimonio del suo paese. Come ricorda anche lui, per mandare avanti  la riserva ci sarà bisogno di donazioni, sia oggi che in futuro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here