Cosa si fa quest’anno per Pasquetta? La domanda che si fanno tutti gli amici tutti gli anni, ma quest’anno in particolare a colpire il web e i lettori è stato quanto accaduto ad Ercolano; un uomo che, evidentemente è molto legato alle tradizioni, infatti non ha permesso che le sue condizioni gli impedissero di festeggiare in maniera appropriata. Ma di che condizioni stiamo parlando? Nulla di gravissimo, l’ercolanese era condannato agli arresti domiciliari, ma non ha accettato di restare da solo recluso in casa dopo la domenica di Pasqua. Non c’erano cattive intenzioni, alla base dell’uscita libera dell’uomo c’è stata una semplice leggerezza, in fin dei conti non è giusto rinunciare alla grigliata e alla compagnia dei propri amici e dei propri cari. Purtroppo per l’evasore però, i carabinieri di Ercolano non hanno condiviso il suo spirito di festa.

Almeno non si è trattato di una fuga molto lontana, l’uomo infatti si è solo spostato nel cortile che si trova immediatamente accanto la sua abitazione, una piccola infrazione di pochi metri. Ed è questo ciò che ha detto alle forze dell’ordine, tentando in ogni modo di giustificare il suo atto spropositato. A lui sarà sembrata cosa da poco, ma per i carabinieri della provincia di Napoli ovviamente non è stata affatto una sciocchezza. Al momento una eventuale decisione sul da farsi spetta al giudice del tribunale di Napoli, in un processo con rito direttissimo. Lo scorso lunedì è stato movimentato quanto ad arresti, tanto è vero che ce n’è stato uno a San Giorgio a Cremano, sempre in provincia di Napoli per guida senza patente. Anche in Puglia, precisamente ad Ostuni, ci sono stati ben tre arresti, per vendita illegale di armi: gli agenti hanno effettuato dei controlli in città e hanno trovato il rigattiere trafficava pistole e altri armamenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here