Accende il forno per un dolce e brucia i 40mila euro del compagno

0
603

L’episodio accaduto di recente a Padova dovrebbe scoraggiare il lavoro in nero. Infatti una donna ha letteralmente trasformato in fumo i sogni del compagno, così come pure i suoi 40mila euro nascosti nel forno. Costui aveva già dei precedenti per associazione a delinquere, si tratta di un ex dentista, imprenditore della zona veneta, accusato di riciclaggio di denaro sporco. Ma riordiniamo i fatti: la fidanzata di Vazzoler – nome dell’imprenditore – con ogni buona intenzione voleva semplicemente cuocere uno strudel. Del tutto ignara del contenuto segreto del forno, ha involontariamente bruciato tutto il malloppo. La vicenda è venuta fuori tramite intercettazioni, con la collaborazione del tenente colonnello della Finanza Vittorio Palmese, che insieme al pubblico ministero Roberto D’Angelo ha ricostruito con ordine i fatti e il susseguirsi degli avvenimenti.

L’intercettazione riguarda la donna, Silvia Moro, che peraltro è indagata insieme al fidanzato. Questa, dopo aver compiuto il disastro ha inviato un messaggio alla sorella in cui diceva “di aver fatto una cavolata“, bruciando per l’appunto 40mila euro. I fatti riportati risalgono al mese di ottobre 2016. Vazzoler era rimasto molto colpito e turbato dallo spiacevole episodio, conscio del rischio che correva possedendo tanto denaro liquido così, nascosto in casa. Sempre allo stesso periodo risale una conversazione intrattenuta dallo stesso in macchina, in cui esprimeva tutto il suo malessere riguardo alla situazione. Era il 2 novembre dello stesso anno, ad allora risale l’altra intercettazione in cui l’imprenditore di San Donà di Piave diceva di non voler fare la stessa fine di Fabrizio Corona, che era stato trovato all’epoca con 500mila euro nascosti nel controsoffitto. Purtroppo per lui però gli avvenimenti sono precipitati e gli si sono chiaramente rivoltati contro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here