Ancora PFAS, trovati nel Po inquinanti di nuova generazione

0
416

Ancora PFAS, trovati nel Po inquinanti di nuova generazione

Sono di utilizzo comune anche se non se ne sente parlare tutti i giorni: le sostanze perfluoroalchiliche, abbreviato pfas. Negli scorsi anni l’allarme ha riguardato quasi esclusivamente la regione Veneto in quanto nelle acque venete sono stati trovati livelli rilevanti di PFAS; le zone inquinate comprendono a grandi linee Vicenza, Padova e Verona. Tali territori sono costantemente sotto controllo, tramite i periodici campionamenti fatti dall’Arpav. Quest’ultima ha comunicato il ritrovamento di pfas di nuova generazione, denominati c6o4 nel Po; rispetto al passato però gli inquinanti sono stati trovati a Corbola, un comune in provincia di Rovigo più a sud rispetto a quelli menzionati in precedenza.

Secondo l’Arpav, la fonte di queste sostanze di nuova generazione si troverebbe a monte rispetto al sito in cui è stato fatto il recente campionamento con il riscontro di alcuni nanogrammi di sostanza per litro di acqua. Il dato preoccupante è proprio il fatto che queste sostanze sono di nuova generazione: si trovano in concentrazioni relativamente elevate nel maggior fiume italiano, il che fa presagire che la fonte originaria sia di dimensioni massicce.

Il presidente della regione Luca Zaia ha espresso tutti i suoi timori a riguardo: non è più semplicemente una questione limitata al Veneto, ma a questo punto è diventato un problema nazionale da risolvere quanto prima. Il primo passo è stato mandare delle segnalazioni alle regioni limitrofe, più a rischio, cioè Emilia Romagna, Piemonte e Lombardia. Per quel che riguarda le concentrazioni di pfas nelle falde acquifere, non esistono ad oggi normative ben definite, né nazionali né europee; ecco perché in misura preventiva la gestione della rete idrica veneta ha predisposto l’utilizzo di ulteriori filtri per rendere le acque quanto più pure possibile. Nel frattempo si invoca l’intervento fermo e deciso del ministero dell’ambiente per porre rimedio a una situazione che persiste da troppo tempo.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here