Jim Carrey e la Mussolini si scontrano su Twitter

0
629

Ieri ha avuto luogo lo scontro più improbabile e fantascientifico di sempre, tra l’importantissimo comico e attore Jim Carrey e la belligerante Alessandra Mussolini.

Carrey è solito usare il social per schierarsi contro il presidente Trump con ironia o meno. Sicuramente gli piace andare dritto al punto, come dimostra la vignetta pubblicata il 30 Marzo raffigurante Benito Mussolini e la sua amante Claretta Petacci appesi in Piazzale Loreto. Al disegno ha aggiunto di chiedere a loro due, se si vuole sapere dove porta il fascismo.

Al tweet non è rimasta indifferente la nipote del duce, Alessandra, europarlamentare ben nota, soprattutto per difendere a spada tratta il ricordo del celebre antenato e della sua famiglia. La risposta della Mussolini è stata secca e pungente: “You are a bastard”, sei un bastardo.

Nessuna replica come ci si poteva aspettare dall’attore, ma l’europarlamentare ha continuato ad inveire su di esso rinfacciando tutti gli orrori storici commessi dagli Stati Uniti, tra cui le discriminazioni razziali, le persecuzioni ai danni dei nativi americani, la bomba atomica, fino ad arrivare alla storia di Rosa Park.

C’è però da sottolineare che Jim Carrey non è americano, ma canadese. Oltre a non ricevere nessuna risposta da lui, la Mussolini ha poi scritto a Trump rassicurandolo che i disegni di Carrey sono solo carta straccia, e ovviamente non ha ricevuto risposta nemmeno dal presidente.

La risposta gli è arrivata invece da uno specialista francese di comunicazione politica, Evan O’Connell, che ha replicato ironicamente e con un pizzico di rabbia al primo tweet dell’onorevole: “Credo che tu abbia confuso Carrey con il tuo nonno assassino”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here