Una nuova ondata di banconote false è alle porte

0
858

Sembra che dalla Campania stia arrivando un flusso di banconote false da 5 e 20€, una coppia di falsari è stata bloccata in provincia di Caserta. Sono state sequestrate 274 banconote contraffatte per un valore di 90.000€. I due avevano praticamente adattato la casa in una fabbrica clandestina di banconote.

Tra i tagli c’erano anche i 5 e i 20 euro, infatti sono stati sequestrati anche i materiali che servivano a produrre le banconote false. Tempo fa i falsari cercavano di replicare le banconote dai 50€ in su, adesso è tutto cambiato. Per rimanere nell’anonimato, e soprattutto aumentare la possibilità di ricircolo del denaro, i falsari hanno cercato di replicare le banconote di valore medio-basso, come i tagli da 5 e 20 euro.

Risultati immagini per banconote false

Queste banconote riescono ad eludere anche alcuni distributori di sigarette. L’episodio dei falsari è accaduto a Orda di Atella, dove i Carabinieri hanno trovato nel corso del blitz un computer portatile, una stampante laser, un taglierino termico, dei plastificatori termici, alcuni oleogrammi cinesi e 170 fogli formato A4 che venivano utilizzati come prove di stampa per le banconote contraffatte.

Entrambi i coniugi sono sotto arresti domiciliari e dovranno scontare la pena a data da destinarsi.

Come riconoscere le banconote false?

A quanto pare la falsificazione delle banconote si è estesa anche ai tagli da 20 euro, i quali risultano essere circa 68.000 banconote sequestrate solo nel 2018. Seguono i tagli da 50 euro con 65.000 banconote, le monete da 2 euro con 33.000 monete contraffatte, 50 centesimi circa 16.000 monete e 1 euro con 14.000 monete confiscate.

Risultati immagini per banconote false

La maggior parte dei tagli e monete contraffatti sono rinvenuti nelle banche, e la regione più colpita da questo fenomeno sembra essere la Lombardia.

Per riconoscere se una banconota è falsa, dovete individuare la striscia brillante muovendo la banconota sul retro e notando il simbolo € con il numero della banconota. Oppure potete verificare che ci sia la filigrana in trasparenza vedendola in controluce, esiste anche una microscrittura in caratteri greci con dicitura “euro”. Inoltre potrete avvalervi anche degli elementi in rilievo stampati individuandoli con lo sfregamento dei polpastrelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here