Perde il volo per due minuti di ritardo, scopre di essere l’unico sopravvissuto

0
566

Lui è Antonis Mavropoulos, un cittadino greco a capo di un’organizzazione governativa. Arrivando al Gate due minuti dopo, è riuscito ad evitare la tragica strage del Boeing 737 dell’Ethiopian Airlines, il quale si è schiantato dopo il decollo da Addis Abeba.

Avrebbe dovuto essere il centocinquantunesimo passeggero e una delle vittime, se fosse arrivato in orario per il volo. Quel piccolo ritardo gli ha impedito di salire a bordo del Boeing il quale si è schiantato solo 6 minuti dopo il decollo.

L’uomo dichiara: “Fili invisibili guidano la nostra vita“. A raccontare questa vicenda è stato propio Antonis, che ha pubblicato su Facebook il seguente post: “È il mio giorno fortunato”. Infatti l’uomo per un disguido avuto a causa di una valigia, ha perso il volo di qualche minuto. Una volta arrivato al gate ha trovato tutto chiuso, e le preghiere al personale non sono servite a nulla affinché lo facessero salire sull’aereo.

Risultati immagini per disastro aereo

L’uomo ha dichiarato che lo staff aeroportuale l’aveva spinto ad acquistare un biglietto per il volo successivo delle 11.30, gli hanno chiesto scusa per l’inconveniente e l’hanno scortato in una sala d’attesa. Inoltre aggiunge, che perdendo il volo per due minuti, Antonis aveva visto gli ultimi passeggeri entrare nel tunnel, mentre due guardie gli avevano impedito di attraversare l’imbarco per via di una valigia non conforme alle regole.

Possiamo solo immaginare lo shock dell’uomo non appena ricevuto la notizia dello schianto del suo volo. Niente ovviamente in confronto al dolore dei cari delle vittime.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here